Per molti l’allenamento costante e continuo durante l’anno è un vero sacrificio. Tra lavoro, famiglia, casa, trovare uno spazio per allenarsi può risultare un’impresa difficile.

Mi ricordo che quando vivevo a Londra le palestre aprivano i battenti alle prime ore del mattino per permettere ai lavoratori di allenarsi, oppure mi ricordo di persone che raggiungevano i posti di lavoro correndo per poi docciarsi e cambiarsi direttamente in ufficio. Pazzesco vero? Eppure ho sempre pensato che con la giusta motivazione ed un po’ di organizzazione si può veramente fare tutto.

Cosa ti spinge ad allenarti?

Per quanto mi riguarda ho sempre avuto un rapporto di odio/amore con lo sport dovuto ad un solo ed unico fattore: la pigrizia. Netflix e divano sembrano sempre un’ottima idea per tutto, eppure quando mi ritrovavo poi sulla spiaggia ad ogni giugno della mia vita, mi pentivo amaramente di non aver avuto più costanza durante l’inverno. Vi parla una persona che ha provato quasi tutto nella vita: step, pump, gag, aerobica, acqua gym, acquabike, fit boxe, pilates, sala attrezzi in palestra ecc ecc…

Tutte queste attività mi hanno regalato benefici differenti: se da un lato allenamenti cardio mi permettevano di perdere peso, soprattutto in termini di liquidi, ma non mi tonificassero affatto, dall’altro allenamenti di forza mi permettevano di scolpire i muscoli, ma di non vedere nessun tipo di miglioramento a breve termine, se non per quanto riguardasse la tonicità dei muscoli al tatto. Dopo un’attenta analisi credo che l’errore che ho sempre fatto nel corso degli anni sia sempre stato solo uno:

  • la mancanza di costanza, ovvero interrompere e riprendere gli allenamenti dopo diversi mesi.

Ho imparato che la costanza è quasi tutto in qualsiasi forma di allenamento, che sia cardio o meno, poiché non si possono pretendere dei risultati immediati se ci si allena solo sei mesi l’anno, lasciando che gli altri sei ti facciano perdere tutto il duro lavoro svolto precedentemente. Quanto è dura ricominciare dopo mesi, o peggio, anni di stop? Il fiato corto, l’acido lattico, pensare che non ce la si può fare sono tutte sensazioni fisiche e psicologiche che io conosco molto bene. La cosa importante è ricominciare: entrare dentro una palestra, correre al parco, camminare sulla spiaggia o in montagna, basta che ci si prefigga un obiettivo e lo si persegua! Tuttavia dopo parecchi tentativi falliti ho imparato che l’allenamento deve essere parte della vita quotidiana, andando a riflettersi anche nella “benzina” che introduciamo nella nostra “macchina” ovvero ciò che mangiamo durante la nostra giornata.

La motivazione principale che mi spinge ad allenarmi è il risultato atteso, che sia dimagrimento o tonicità. Ad ogni inizio soffro tantissimo e mi chiedo chi me lo faccia fare, per poi essere felicissima qualche mese dopo quando comincio a vedere sul mio corpo i segni tangibili di tutta la fatica provata durante ogni allenamento intenso.

Allenandomi con costanza ho notato anche un’altra cosa, in quell’ora ad alta intensità non penso assolutamente a nulla che non sia quello che sto facendo. I pensieri si focalizzano e scarico la tensione impegnandomi al massimo, mi piace quello che faccio e mi impegno con tutta me stessa per farlo bene.

In tutto ciò a livello globale è la costante sensazione di benessere che sento su di me quando mi alleno con costanza e scelgo di avere una dieta equilibrata.

Non nego che dopo aver provato tutte le varie attività descritte sopra avevo perso l’entusiasmo nei confronti di tutto ciò che coinvolgesse del movimento fisico. Mi annoiavo tanto e per quanto vedessi dei risultati mi forzavo ad andare in palestra ad ogni costo anche se palesemente non ne avevo voglia.

Dopo tanto tempo e non senza qualche dubbio iniziale ho ritrovato la mia vera motivazione (risultato atteso – scaricamento tensione – sensazione di benessere) entrando in un box di CrossFit.

Chi ha una minima idea di cosa sia il CrossFit senza averlo mai fatto, ecco, sappiate che è l’idea sbagliata! 😀

Quello che si può vedere su YouTube a riguardo digitando CrossFit è inerente per lo più ai CrossFit Games, una competizione che racchiude gli atleti élite di questa disciplina e non è quello che accade dentro qualsiasi box della vostra città.

Il CrossFit è un programma di forza e condizionamento costituito principalmente da un mix di esercizio aerobico, esercizi a corpo libero e sollevamento pesi. Gli allenamenti cambiano ogni giorno, così che anche le persone che si annoiano con grande facilità non hanno più nessuna scusa.

Parlerò in un altro post più specifico del CrossFit e di come ha cambiato il mio metabolismo e la mia prestanza fisica.

Resto comunque fermamente convinta che sia importante fare attività fisica, che sia bici, corsa o palestra, nel corso della nostra giornata. Ognuno di noi ha le proprie esigenze ed ognuno può trovare in ciò che preferisce lo sfogo perfetto per migliorare e migliorarsi.

A voi invece cosa spinge ad allenarvi? E quale allenamento trovate sia il più adatto a voi ed al vostro fisico?

Scrivetelo nei commenti!

 

 

 

promocarrie